Al Primo Roc una grande cittadella (Il Mattino)

Barbierato vuole il complesso di Giarre. La Prefettura: nessuno si è fatto avanti

1_roc

(f. fr.)
Missione a Roma da parte della giunta di Abano. L’obiettivo? Cercare di riacquisire la caserma Primo Roc di Giarre. «Abbiamo chiesto un incontro per febbraio al Demanio per capire la possibilità di riprenderci, come Comune, la caserma Primo Roc di Giarre», annuncia il vicesindaco Francesco Pozza. «Vogliamo capire se ci sono le condizioni per riprenderci il bene. L’idea è di testare le reali intenzioni del Demanio, quindi se ha voglia di cederlo e in che formula al nostro ente. Abbiamo già visto, per q che il Demanio ha manifestato l’interesse a cedere gli immobili».La caserma, che l’ex sindaco Claudio aveva acquisito nel 2015 con un accordo stipulato con il Demanio e il ministero della Difesa in cambio di una nuova caserma dei carabinieri, è tornata nell’agosto 2016 al Demanio, con l’ex commissario straordinario Pasquale Aversa che l’ha messa nelle disponibilità della Prefettura. Che sembrava, sempre nel 2016, potesse utilizzarla come hub per i profughi. Ipotesi poi tramontata. «Finora nessuno si è fatto avanti con noi dicendoci cosa vorrebbe fare con il Primo Roc», commenta il viceprefetto Pasquale Aversa. «Sul futuro del Primo Roc noi non abbiamo la sfera di cristallo in mano. Non sappiamo quanti sbarchi ci saranno. Ad oggi si sono ridotti di molto, ma la bella stagione è alle porte e sicuramente aumenteranno. Ad oggi non c’è l’esigenza di nuovi siti, ma tra un mese non possiamo saperlo. Il bene è ancora nelle disponibilità della Prefettura». Barbierato pare avere le idee chiare. «Al Primo Roc abbiamo l’idea di costruire una grande cittadella», spiega il primo cittadino. «La caserma, che ha una superficie totale pari a 66.632 metri quadri, sarà divisa in molti spazi. In questi spazi troveranno spazio la cittadella della sicurezza con carabinieri, vigili del fuoco e protezione civile, ma anche strutture sportive, sedi per associazioni, abitazioni, negozi e uffici».

main-logo
30 gennaio 2018

Share

Commenta col tuo profilo Facebook