Il Tar rinvia la discussione del ricorso del gruppo Alì (Il Mattino)

Lo stop al centro commerciale

aliper

(f. fr.)
Pochi giorni e sapremo se il Tar avrà accolto la richiesta di sospensiva avanzata dal gruppo Alì-Aliper in merito al provvedimento di mancata concessione dell’autorizzazione per il nuovo centro commerciale che il gruppo dovrebbe costruire in zona Dancing P1, ad Abano Terme, all’uscita della bretella di curva Boston. Ieri si è tenuta al Tar di Venezia l’udienza con la quale la famiglia Canella chiede di bloccare il provvedimento scaturito dalla conferenza decisoria in Regione, provvedimento che boccia da parte di Regione, Provincia e Comune di Abano l’autorizzazione commerciale e di fatto nega al gruppo Alì-Aliper la possibilità di aprire il nuovo centro commerciale.«II giudice si è preso qualche giorno per decidere», spiega l’assessore agli Affari Legali del Comune di Abano, Gian Pietro Bano. «Secondo il nostro legale, Federico Pagetta del Foro di Padova, c’è quindi la possibilità che il giudice possa esprimersi anche sul merito, piuttosto che solamente sulla richiesta di sospensiva in sé. Questo ci fa essere molto fiduciosi», prosegue Bano. «Se il giudice avesse riscontrato qualche irregolarità, avrebbe da subito concesso la sospensiva al gruppo Alì-Aliper».In udienza c’erano ieri non solo i legali del Comune di Abano, ma anche quelli della Regione e della Provincia, citati nel ricorso presentato di fronte al Tribunale amministrativo regionale dalla famiglia Canella. Quella di ieri mattina è stata un’udienza molto lunga, che ha visto le parti confrontarsi senza risparmiarsele, su tutti gli aspetti della questione.«Da parte nostra c’è ottimismo. Se il giudice entra nel merito è certamente un fatto positivo. Siamo convinti delle ragioni del Comune nella vicenda», conclude Bano.Il gruppo Alì-Aliper sta comunque proseguendo, anche in questi giorni, le opere di urbanizzazione nell’area che dovrebbe ospitare la nuova struttura di vendita da 12 mila metri quadrati.

main-logo
25 gennaio 2018

Share

Commenta col tuo profilo Facebook