Tre alberghi da abbattere per far posto all’acquapark (Il Mattino)

A fine mese la demolizione: realizzati un nuovo hotel, servizi e piscine attrezzate

IMG_5642

Mondial, San Marino e Monaco acquisiti dalla famiglia Scappini per 5,5 milioni

(Federico Franchin)
Sono iniziati in questi giorni i lavori agli hotel San Marino, Mondial e Monaco che porteranno prima al loro abbattimento e poi alla costruzione di una nuova struttura alberghiera con un grande parco termale attorno. La famiglia Scappini, che ha acquistato all’asta i tre hotel dismessi di Montegrotto, ha dato il via ad inizio settimana ai lavori di pulizia delle tre strutture, situate tra via Corso delle Terme e via Abano. «Stiamo predisponendo le pulizie complete dei tre alberghi per poi procedere, come stabilito, alla loro demolizione», spiega Luca Scappini, titolare anche degli hotel Palace Meggiorato e All’Alba di Abano. «All’interno degli hotel non stiamo trovando nulla che non ci aspettassimo di trovare. È risaputo infatti che gli hotel dismessi venivano utilizzati dai vagabondi come rifugio. Le ditte incaricate stanno provvedendo a liberare gli alberghi dal materiale presente, che poi verrà portato alle discariche». Dei lavori in corso si sono accorti tutti coloro che in questi giorni sono transitati per le vie. Cancelli aperti, ammasso di materiale all’esterno e mezzi in entrata e in uscita. «I lavori di pulizia saranno abbastanza veloci, quindi a breve (presumibilmente tra fine gennaio e inizio febbraio, ndr) inizierà l’abbattimento delle tre strutture«, svela Scappini. «La demolizione avverrà con ruspe con pinza meccanica. Durerà tra i tre e i cinque mesi e poi potranno iniziare i lavori veri e propri. Si partirà con l’Hotel San Marino, poi toccherà al Mondial e infine al Monaco». Questi mesi segneranno una nuova pagina per l’area, diventata negli ultimi anni uno dei simboli del degrado.Gli Scappini hanno investito una cifra davvero importante per acquistare i tre alberghi. Per la coppia formata dagli hotel Mondial e San Marino hanno versato all’asta 2.950.000 euro. Per l’Hotel Monaco invece hanno investito, sempre all’asta, 2.550.000 euro. «Verrà realizzata una nuova struttura ricettiva», rivela ancora Scappini. «Abbiamo a disposizione un’area molto vasta e quindi possiamo giostrarci nel migliore dei modi». Il parco acquatico si svilupperà su una superficie di circa 58 mila metri quadri. Attorno alla struttura ricettiva ci saranno piscine e parchi. Il parco acquatico si collocherà esattamente a metà tra i comuni di Abano e Montegrotto, pur essendo i tre alberghi collocati all’interno dei confini sampietrini. «Al momento il progetto definitivo è ancora top secret», conclude Scappini. «Lo sveleremo più avanti».

main-logo
11 gennaio 2018

Share

Commenta col tuo profilo Facebook