Il Bam sente l’aria di derby e non perdona: Badon e Cecchinato castigano il Felmac (Il Mattino)

24852365_2125212357519451_2029084247687256858_n

(m.ros.)
Funziona benone anche in C Silver la matricola Abano Montegrotto. Non è un caso che la squadra di Alberto Anselmi abbia messo le mani sul secondo derby stagionale, issandosi al terzo posto in calssifica. Dopo aver espugnato Albignasego, il Bam conferma la propria supremazia a livello padovano, passando anche sul campo dell’altra neopromossa Felmac Limena. Tuttavia, nel caso in questione, il predominio dei termali, non è stato così netto come potrebbe trasparire dal risultato finale. Solamente alla resa dei conti ha prevalso la maggior profondità del Bam e le giocate della sua pattuglia di lunghi. Tra questi ultimi, oltre al rientrante Livio, si è distinto per “pulizia” delle scelte Badon, prodotto della “cantera” arancioblù. Con le rotazioni limitate (out Vertova e Rappo) e alcuni giocatori non al meglio (Busca e Sandrin), i padroni di casa avevano impostato la gara tatticamente in maniera oculata, con l’idea di togliere ritmo alle bocche fuoco avversarie, ma dopo aver subìto un break in avvio di ripresa hanno esaurito la benzina nel rush finale, quando il Bam ha scavato il solco appoggiando la palla in area a Badon e con due triple, una dello stesso Badon e un’altra di Cecchinato sul filo dei 24 secondi. «Resta il rammarico per le occasioni perse precedentemente», ammette il coach del Felmac Giovanni Pellecchia. «Probabilmente non era questa la partita da vincere, ma ora dobbiamo pensare a fare punti». «Siamo ancora molto distanti da un vero equilibrio nel gioco tra esterni e interni», confessa Anselmi. «Il nostro primo obiettivo è restare nella categoria, ma girare la boa di metà campionato in piena zona playoff non ci dispiacerebbe. Complimenti a Limena, è una squadra davvero ostica, ma con una classifica bugiarda».


bam_limenasilver

main-logo
18 dicembre 2017

Share

Commenta col tuo profilo Facebook