Piazza Repubblica, stop al piano dell’era Claudio (Il Mattino)

Nella scaletta dei lavori verrà anche inserita la rimozione dei vecchi totem»

piazza_fontana

Barbierato: «D’accordo con la ditta, abbiamo deciso di modificare il progetto

(Federico Franchin)
Stop al progetto di riqualificazione di piazza Repubblica voluto prima dall’ex sindaco Luca Claudio e portato avanti poi dal commissario straordinario Pasquale Aversa. Il sindaco Federico Barbierato e la sua Giunta ce l’hanno fatta: sono riusciti a bloccare il progetto prima dell’avvio dei lavori e ora potranno metterci mano, apportando le migliorie necessarie per non creare disagi alla viabilità.
«È stato un lavoro lungo e difficile, ma ora possiamo tirare un sospiro di sollievo», spiega il sindaco Federico Barbierato. «Ci siamo confrontati con i nostri legali e, non essendo ancora stato firmato il contratto tra la ditta che si era aggiudicata i lavori e il Comune, non rischiavamo particolari sanzioni e risarcimenti danni».
L’amministrazione comunale di Abano non ha stracciato il bando con la ditta che si era aggiudicata i lavori di ammodernamento di una delle piazze più importanti di Abano. «Con l’impresa abbiamo aperto un dialogo costante e stiamo trattando su come poter modificare il progetto per contenere i danni causati dal progetto della precedente amministrazione, che non prevedeva un piano viabilistico nella zona», svela il primo cittadino. «Per i lavori il Comune ha già stanziato 400 mila euro, che noi come amministrazione vogliamo cercare di spendere in un altro modo, senza snaturare troppo il progetto, cosa che ci porterebbe a dover rifare il bando».
Il sindaco Barbierato svela allora la strategia avanzata con la ditta. «Abbiamo deciso di inserire nei lavori da svolgere la sistemazione del primo tratto di marciapiede, che arriva fino all’Hotel Principe, in viale delle Terme», spiega. «Dato che è completamente dissestato, cercheremo di inserire la sua sistemazione nel progetto di piazza Repubblica. Andremo, sempre in viale delle Terme, a rimuovere i totem vecchi. Da piazza Esedra, in via Flacco, fino al primo tratto di viale delle Terme, ci sarà una pavimentazione nuova e la possibilità di avere due situazioni: l’attuale e la pedonalizzazione in certi momenti, in caso di manifestazioni».
«Con l’occasione voglio rincuorare i residenti, gli albergatori e i commercianti», conclude il sindaco. «La viabilità rimarrà quella attuale e non saranno apportate modifiche, come invece ci sarebbero dovute essere nel caso fosse andato avanti il progetto di Claudio e del commissario. Un progetto che non prevedeva, con la Zona a traffico limitato in piazza Repubblica, il collegamento tra viale delle Terme e via Flacco».

main-logo
9 novembre 2017

Share

Commenta col tuo profilo Facebook