Obiettivo sicurezza a Pasqua sul listòn debutterà la Ztl (Il Mattino)

Sei occhi elettronici controlleranno l'isola pedonale

ztl

Barbierato: «Per il Puffetto ci sarà un percorso alternativo»

(Federico Franchin)
La Ztl, Zona a traffico limitato, debutterà nell’isola pedonale di Abano nella primavera del 2018. A svelarlo è il sindaco Federico Barbierato che, in questi giorni, ha definito le nuove misure per aumentare la sicurezza sul listòn di Abano. Sicurezza che prevede, d’ora in avanti, anche il divieto d’accesso all’isola pedonale per il trenino Puffetto. L’amministrazione comunale e la comandante della Polizia locale stanno completando in queste settimane il progetto per la Ztl, in previsione della gara d’appalto per l’installazione dei varchi elettronici. «Saranno posizionati sei occhi elettronici», spiega il primo cittadino. «Saranno nelle vie Jappelli, Vespucci, Busonera, Marzia, Monteortone e in viale delle Terme. Con la Polizia locale stiamo definendo il bando. Dal termine della gara all’installazione dei varchi passerà un mese. Per Pasqua l’isola pedonale sarà quindi una Ztl. I soldi a bilancio per questa operazione sono già stati previsti. Con questa decisione», continua Barbierato, «andiamo quindi ad uniformarci alle direttive ministeriali che richiedono maggiori controlli nelle isole pedonali e che tendono a limitare l’accesso di veicoli. In più andremo ad inibire l’accesso di auto e di mezzi di carico e scarico merci negli orari non consentiti. Non è detto, a tale proposito, che non si possa prevedere in futuro un orario destinato al carico e scarico merci nel primo pomeriggio, per esempio dalle 13 alle 14, per agevolare i nostri esercenti».Il 31 ottobre scorso si è intanto chiusa una fase per l’isola pedonale di Abano. «È scaduta l’autorizzazione stagionale per il trenino Puffetto», rileva Barbierato. «L’autorizzazione riprenderà il prossimo primo marzo. La grossa novità sarà che il Puffetto, che trasporta i turisti che vogliono visitare la città, non potrà più transitare per l’isola pedonale. Prevederemo un percorso alternativo, all’esterno del liston, per garantire una passeggiata più tranquilla e maggior sicurezza ad eventi e manifestazioni, durante i quali era già negato il passaggio del trenino». «Dopo i recenti fatti abbiamo l’obbligo di alzare le antenne per aumentare la sicurezza», prosegue il sindaco. «L’isola pedonale sarà sorvegliata, oltre che da vigili e carabinieri, anche dal personale della Protezione Civile, da collaboratori dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Unsi. Impiegheremo anche i nonni vigili, passati da 8 a 10 unità. A dicembre gli agenti della Municipale frequenteranno il corso di tiro operativo, mentre a gennaio quello di tecniche operative». Gli agenti dovranno, secondo le direttive dell’amministrazione, dichiarare guerra a quanti transitano nell’isola pedonale in sella alla propria bicicletta. «I turisti devono passeggiare tranquilli», conclude il sindaco.

main-logo
5 novembre 2017

Share

Commenta col tuo profilo Facebook