Molestie, l’indagato prosciolto ora denuncia i suoi accusatori (Il Mattino)

coffè_play
Foto: Google Maps

(f. fr.)
È stata depositata lunedì alla Procura della Repubblica la doppia denuncia-querela da parte dell’ex consigliere comunale di Abano Ermanno Pegoraro nei confronti dell’altro ex consigliere Mauro Barolo e della compagna Valeria Trudu. Pegoraro, indagato e poi prosciolto dall’accusa perché il fatto non sussiste, era stato accusato dalla coppia di molestie sessuali nei confronti di Valeria Trudu, sua ex barista al Coffè & Play di via Nazioni Unite. In seguito al proscioglimento Pegoraro accusa Mauro Barolo e Valeria Trudu di diffamazione, calunnie e di avergli provocato la chiusura dell’attività.Nella querela, presentata a firma dell’avvocato Cesare Stradaioli, Pegoraro lamenta di avere subito gravi danni, sia sotto il profilo economico (la vicenda, in ragione delle sue ripercussioni pubbliche, ha portato alla chiusura del suo esercizio), sia sotto il profilo personale, dal momento che un’accusa del genere, già gravissima per un cittadino qualsiasi, lo è se possibile ancora di più in ragione del ruolo di rappresentante istituzionale che Pegoraro rivestiva all’epoca. In piedi c’è anche la causa di lavoro, sempre aperta dalla barista nei confronti di Pegoraro: l’udienza è fissata per il 19 dicembre.

main-logo
27 ottobre 2017

Share

Commenta col tuo profilo Facebook