Piano in tre mosse per un “liston” più sicuro (Il Mattino)

Il neo sindaco Barbierato annuncia la lotta ai mezzi di carico-scarico e ai ciclisti

isola_pedonale_statue

Via anche le statue. «Gli orari vanno rispettati». Nel 2018 i varchi elettronici

(Federico Franchin)
In tre mosse il sindaco di Abano Federico Barbierato punta a far tornare ai fasti di un tempo l’isola pedonale di Abano. Lotta contro i mezzi di carico e scarico, linea dura contro i ciclisti e spostamento delle statue collocate in mezzo al liston: questa la ricetta del nuovo sindaco per far diventare l’isola pedonale aponense un salotto. I mezzi di carico e scarico merci possono avere accesso fino alle 10.30 del mattino, ma sono numerosi i commercianti che non seguono le regole. Anche i residenti non si stanno distinguendo per essere ligi alle regole. Chi abita nell’isola pedonale, infatti, può avere accesso al liston per caricare e scaricare velocemente la spesa o altro materiale, salvo poi spostare immediatamente l’auto. Cosa che in realtà non viene compiuta da tutti, tanto che molte auto rimangono parcheggiate in mezzo al liston per tempi anche molto lunghi. «Dobbiamo assolutamente ristabilire ordine nell’isola pedonale», spiega il sindaco Federico Barbierato. «Ci sono orari ben precisi per il carico e scarico delle merci che vanno rispettati. E ci sono anche stalli di sosta agli ingressi del liston dai quali ci si può muovere con i carrelli. Non possiamo più tollerare il continuo viavai di mezzi in un’area che sarebbe interdetta al traffico. Così come non possiamo più tollerare che la gente transiti, anche ad alta velocità, in bicicletta per il liston», aggiunge il primo cittadino aponense. «I ciclisti devono scendere e accompagnare a mano la bicicletta, senza usare l’isola pedonale come fosse una pista ciclabile. I pedoni vanno tutelati». Ordine e sicurezza passano anche da una revisione a livello estetico dell’isola pedonale. «Un ragionamento bisognerà farlo anche sulle statue collocate in mezzo al passaggio (sono quelle posizionate un paio di anni fa dall’amministrazione di Luca Claudio ndr). Già il commissario le aveva fatte spostare. La revisione ha una doppia valenza: estetica e di sicurezza, in quanto consentirebbe un accesso più semplificato ai mezzi di soccorso». La “nuova” isola pedonale prevede in futuro una gustosa e rivoluzionaria novità. «Già dalle prossime settimane, compatibilmente con le disponibilità di bilancio, studieremo la possibilità di installare agli ingressi dei varchi elettronici», annuncia Barbierato. «Se troviamo i fondi, l’installazione avverrà l’anno prossimo. Intanto dobbiamo studiare il progetto e intensificare i controlli con la nostra Polizia locale, che ben si sta impegnando garantire la sicurezza».

main-logo
14 luglio 2017

Share

Commenta col tuo profilo Facebook