Federalberghi verso una Class Action per l’immagine delle Terme Euganee

Boaretto: "Serve un'assunzione di responsabilità da parte di ciascun attore coinvolto"

kursaal_gk

A pochi giorni dalla nomina a Sindaco di Abano Terme, il Presidente di Federalberghi Terme Abano Montegrotto, Emanuele Boaretto, torna sul tema degli edifici centrali delle città di Abano e Montegrotto Terme di proprietà della Provincia di Padova e ora lasciati al totale abbandono ed incuria.
“La soluzione finora proposta di un acquisto da parte delle Municipalità è paradossale – spiega Boaretto -. I beni oggi iscritti al patrimonio della Provincia, ad essa sono stati trasferiti gratuitamente dalla Regione e sarebbe un paradosso, appunto, ora chiederne il pagamento nel momento di un loro eventuale trasferimento con la presa in carico da parte delle Amministrazioni.
La desolazione e il degrado di questi edifici e degli alberghi dismessi causano un irreparabile danno di immagine ai territori Termali, situazione che deve essere affrontata urgentemente
– dalla Provincia effettuando tutte le operazioni necessarie al loro totale ripristino;
– dall’ENPAM con una costante e attenta manutenzione, pulizia e messa in sicurezza degli edifici di sua proprietà;
– dai curatori fallimentari e dai proprietari degli Hotel Termali chiusi;
– dalle Amministrazioni Comunali con appositi atti e Ordinanze.
Al punto in cui siamo, se la degradante situazione dei luoghi e degli edifici non dovesse trovare una rapida soluzione, ci troveremo costretti a valutare la possibilità di iniziare una Class Action contro i soggetti responsabili di tanto danno all’immagine e alla credibilità nei confronti delle imprese, dei lavoratori e dei cittadini tutti. Responsabilità nei confronti della più grande area per la salute preventiva d’Europa.
Non accettiamo più che la categoria economica più importante delle Terme Euganee si prodighi senza risparmiare energie, presso il Parlamento Europeo, presso la Camera dei deputati e nelle commissioni di riferimento, presso la Regione e Asl, per poi tornare a casa propria e vedere che energie, impegno e sacrifici sono con indifferenza e incapacità dilapidati e umiliati.
Come presidente di Federalberghi sento tutta la responsabilità di rappresentare i miei colleghi e l’obbligo di denunciare una realtà che non ci aiuta nel lavoro quotidiano, nel garantire i posti di lavoro, di riuscire sempre e comunque a pagare le tasse che hanno da tempo superato di gran lunga la capacità di sostenerle”.

Federalberghi Terme Abano Montegrotto

Share

Commenta col tuo profilo Facebook