Varnier e Maniero al torneo di Abano (Il Mattino)

I due granata presenti all'inaugurazione (ore 19). Sedici squadre in lizza da oggi

logo_26_torneo_simbolo

(ste. vo.)
Il taglio del nastro sarà effettuato oggi, ma la missione può dirsi già compiuta. Il Torneo internazionale di calcio giovanile Città di Abano Terme, riservato alla categoria Esordienti (classe 2004), torna anche quest’anno con la 26ª edizione, che scatta questo pomeriggio dallo stadio di Monteortone. Ritorna un grande classico del calcio giovanile, che ha rischiato seriamente di sparire o quantomeno di non essere disputato in questa stagione, complice il commissariamento del Comune termale e tante altre peripezie. Alla fine c’è voluta la passione di uno dei fondatori storici, Gianni Meggiolaro, che assieme all’associazione Genc si è preso in carico l’organizzazione della manifestazione, evitando di buttare a monte un patrimonio che negli ultimi tempi aveva raggiunto livelli d’eccellenza. Per forza di cose, tuttavia, l’edizione 2017 sarà un po’ in tono minore in quanto a partite, numero di squadre e blasone delle società in lizza. Anche il periodo non ha favorito l’approdo delle big europee transitate da Abano in passato, ma quantomeno il torneo ha mantenuto la sua vocazione internazionale, aprendosi all’Est Europa. In tutto sono 16 le squadre partecipanti, di cui 8 straniere: Lugano, Vojvodina, Wacker Innsbruck, Sparta Praga, Lokomotiv Zagabria, International Tirana, Groningen e Koper. Tre le italiane spicca il nome della Fiorentina, unica assieme alla Spal ad arrivare da fuori regione. Ecco perché può essere la volta buona che il trofeo torni in mano ad una squadra veneta, che non festeggia dal 2010 quando vinse il Vicenza. In lizza ci sono, oltre alle due società dilettantistiche del territorio (Abano e Due Monti), Cittadella, Padova, Venezia e Hellas Verona. Formula più snella rispetto alle altre edizioni, con 4 gironi da 4 squadre che qualificheranno le prime alle semifinali. Quattro giorni di gara su 4 campi, con le finali previste domenica mattina. Si comincia a giocare oggi, con la cerimonia d’inaugurazione prevista alle 19 allo stadio di Monteortone, alla quale parteciperanno anche i due giovani giocatori del Cittadella, Marco Varnier e Luca Maniero, che in passato hanno preso parte al torneo. «Speriamo di cominciare bene e finire ancora meglio», l’auspicio di Meggiolaro. «È stata dura, ma la nostra grande passione ci ha permesso di non far saltare l’appuntamento. Il Commissario (Aversa, ndr) ci ha dato una grande mano, così come qualche albergatore, che si è offerto di ospitare le squadre. Nonostante un budget ridotto, ce l’abbiamo fatta e ora aspettiamo il solito spettacolo».

g class=”alignnone size-full wp-image-3331032″ src=”http://www.abanopeople.it/wp-content/uploads/2016/08/main-logo.png” alt=”main-logo” width=”150″ height=”28″ />
8 giugno 2017

Share

Commenta col tuo profilo Facebook