Cuochi o barman. Il sito dell’alberghiero per trovare lavoro (Il Mattino)

L’iniziativa è finanziata dall’associazione degli ex allievi

alberghiero_1

«Un modo per dare chance professionali agli studenti»

(Federico Franchin)
Domenica scorsa, all’interno della giornata di festa organizzata dall’associazione “Amici del Pietro” ad Abano, è stato lanciato il portale www.jjob.it, un sito di incontro domanda/offerta di lavoro con al centro la rete di relazioni e professionalità che nasce e si sviluppa dall’Istituto Pietro d’Abano. Attraverso questo portale la scuola alberghiera di Abano intende offrire agli imprenditori dei settori dell’ospitalità alberghiera e della ristorazione – in particolare, ma non solo, ai molti che per storia personale e professionale sono legati all’istituto Pietro d’Abano – l’opportunità di selezionare con facilità e immediatezza le figure professionali di cui hanno bisogno; e contemporaneamente si vuole facilitare ai diplomati dell’Istituto l’accesso al mondo del lavoro, in contesti altamente qualificati e attenti alla valorizzazione delle risorse umane di cui si avvalgono. «E’ un servizio che si rivolge certamente al territorio di appartenenza della scuola, ma anche al ben più ampio contesto internazionale in cui operano, ad altissimi livelli, innumerevoli ex-alunni dell’istituto Alberghiero di Abano», osserva il dirigente scolastico Carlo Marzolo, che ha portato a compimento l’idea che sarà promossa in questi mesi agli albergatori aderenti a Federalberghi e Confindustria. «Vuole essere innanzitutto uno strumento utile per agevolare i nostri studenti che, superato l’esame di Stato, si affacciano nel variegato mondo del lavoro. L’idea è anche quella di raggiungere tutti i nostri ex alunni, compresi coloro che stanno facendo carriera all’estero, per ampliarne le opportunità professionali. Grazie al data base che man mano verrà a crearsi con l’aggiunta dei vari curriculum vitae e l’inserimento dettagliato dell’offerta lavorativa, il datore di lavoro potrà rendere visibile la sua necessità ad una vasta gamma di professionisti del settore». La festa di domenica si è svolta al Teatro Comunale Magnolia, attirando l’attenzione di decine e decine di ex studenti del Pietro d’Abano. La manifestazione si è svolta con intrattenimenti musicali e teatrali, dimostrazioni di cottura in collaborazione con le associazioni professionali di settore. Si è svolta inoltre la grande lotteria organizzata dall’associazione “Amici del Pietro”. Il ricavato dalla vendita dei biglietti servirà a finanziare l’operatività del portale www.jjob.it. «Con questa iniziativa, come con molte altre, il Pietro d’Abano, insieme all’associazione dei suoi ex-alunni, si conferma soggetto propulsore della vivacità economica e culturale del territorio, entro una rete di sinergie che è interesse di tutti valorizzare al massimo», conclude il preside Carlo Marzolo.


(f.fr.)
Sono numerosi gli chef di alta scuola usciti dall’alberghiero Pietro d’Abano. La maggior parte sono allievi dello storico professore Gino Milani, ora in pensione, che ha insegnato a tanti personaggi che hanno fatto strada. Come Paolo Milani, executive chef al Forte Village Resort in Sardegna. O Benito Savarin, maître per anni e direttore del ristorante Cyrcle di New York. Ha lavorato nelle navi da crociera e ora è al ristorante Montegrande di Rovolon, Silvano Cristofonon. Senza dimenticare l’allievo ora grande maestro alle Calandre Massimiliano Alaimo o Fabio Momolo, chef all’Hotel Metropole di Abano. Meritano citazioni Riccardo Canella, secondo chef al Noma di Tulum in Messico e Rossano Boscolo, titolare dell’Accademia Etoile.


Federalberghi: «Un vivaio di nuove leve cui attingerea colpo sicuro»

(f.fr.)
Federalberghi Terme Abano Montegrotto con il suo presidente Emanuele Boaretto ha già incontrato Carlo Marzolo il nuovo dirigente scolastico dell’istituto Alberghiero Pietro d’Abano, trovando intesa sui futuri sviluppi della scuola alberghiera di Abano e riscontrando una rinnovata disponibilità alla collaborazione soprattutto nella fase di inserimento al lavoro degli studenti e nella necessità di miglioramento infrastrutturale delle aule didattiche. «Le iniziative dell’Istituto Pietro d’Abano di supporto agli alberghi del territorio sono ben gradite», spiega Emanuele Boaretto, presidente di Federalberghi Terme Abano Montegrotto. «Già da qualche anno esiste una banca dati dell’Organismo Bilaterale Termo Alberghiero, ma il fatto che ora sia stato concepito anche a livello scolastico un sito con riferimento ai ragazzi del territorio appena specializzati, ci dà maggiori possibilità di attingere ad un vivaio di nuove leve volenterose di apprendere sul campo, consentendo di avvicinare ancora di più il mondo della scuola a quello del lavoro, in linea con quanto emendato dall’Unione Europea nel progetto Europa 2020».

main-logo
18 maggio 2017

Share

Commenta col tuo profilo Facebook