La dea bendata dona un milione di euro (Il Mattino)

Finisce a Montegrotto, alla tabaccheria di via degli Scavi, uno dei trenta ricchi premi messi in palio dal Superenalotto

Schermata 2017-04-18 alle 10.22.48

(Federico Franchin)
La dea bendata bacia Montegrotto. È stata una Pasqua fortunata per la nota tabaccheria di Roberta Cameran, in via degli Scavi, dove sabato è stato vinto, al Superenalotto, un milione di euro tondo tondo. «La Sisal aveva messo in palio per sabato, giorno della vigilia di Pasqua, trenta premi da un milione di euro», spiega Dino Babetto, titolare con la moglie Roberta Cameran della tabaccheria di via degli Scavi. «Ad ogni schedina del Superenalotto era abbinato un codice di una decina di numeri. Ebbene il codice di una schedina giocata nella nostra tabaccheria è risultato vincente. Si è di fatto trattato di un’estrazione simile a quelle che avvengono durante le feste natalizie con la Lotteria Italia».
Roberta Cameran e Dino Babetto hanno appreso solo domenica mattina della vincita avvenuta nella loto tabaccheria, collocata nella zona centrale di Montegrotto. «Siamo ancora increduli e scossi», commenta Dino Babetto, «l’abbiamo saputo per telefono domenica mattina da un amico. Pensavamo fosse una bufala, ma poi tramite nostro figlio abbiamo avuto la conferma che la vincita era veritiera e reale. Così siamo esplosi in gioia e abbiamo festeggiato».
È ora caccia aperta al vincitore del milione di euro. «All’inizio sospettavamo potesse aver vinto una persona, che conosciamo, ma poi abbiamo capito che non era lui il vincitore. Non sappiamo quindi chi possa essere il fortunato vincitore, ma potrebbe trattarsi di un turista, dato che abbiamo registrato negli ultimi giorni parecchie giocate da parte degli ospiti degli alberghi». «Essendosi trattato di un’estrazione particolare», aggiunge Dino Babetto, «non sappiamo nemmeno di quanto sia stata la giocata e se si tratti di una delle schedine precompilate. Speriamo ora che il vincitore si ricordi di noi, anche se non ci facciamo molto conto. Ci auguriamo possa aver vinto una persona bisognosa, ma anche un albergatore, viste le difficoltà che stanno attraversando negli ultimi tempi i nostri imprenditori alberghieri».
La ricevitoria di Roberta Cameran si conferma fortunata, dato che di recente si è registrata una vincita con una quaterna da 143.000 euro al Lotto «Da noi si vince spesso e bene», sorride la titolare della tabaccheria. «Da noi sono stati vinti, sempre al Lotto, anche 45.000 euro» Si conferma fortunata anche la provincia di Padova.
La mente torna infatti al 25 febbraio, quando a Mestrino, con un “sei” al Superenalotto, furono vinti 93 milioni 720 mila 843,46 euro. La fortuna allora si materializzò al “Moreno Market” di via Martignon. La storica combinazione vincente fu la seguente: 11-17-40-69-84-85. Il numero jolly fu l’82, il numero Superstar il 62. Anche allora il titolare della ricevitoria in cui fu realizzata la supervincita auspicò che «quei soldi siano finiti a qualcuno che ne ha realmente bisogno».

main-logo
18 aprile 2017

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPrintCondividi

Commenta col tuo profilo Facebook