Niente grillini: «Atto di responsabilità» (Il Gazzettino)

Nessun candidato del M5s in corsa

5stelle_logo_nuovo

«Il Movimento 5 Stelle di Abano non presenterà la propria lista all’imminente tornata elettorale».
Con queste parole l’M5S aponense, uno dei gruppi pentastellati più anziani della provincia perché in attività dal 2010, con una nota fa un passo indietro dalla corsa per la fascia tricolore di Abano. Alle amministrative 2016 ottenne l’8,07% riuscendo a eleggere un consigliere comunale. «Un atto di responsabilità», viene definita la scelta e c’è una piana rivendicazione del passato e l’impegno per il futuro. «Dal 2010 programmiamo con puntualità incontri pubblici, e sono circa 3000 le email inviate. Abbiamo presentato progetti e osservazioni al Comune, organizzato decine di eventi pubblici, centinaia di banchetti. L’M5S di Abano non è sparito nel nulla come la maggior parte delle liste civiche che si materializzano in odore di elezioni. Il gruppo c’è ed è formato da persone valide che continueranno a lavorare prima per la città, poi per il Movimento». Secondo alcune indiscrezioni l’M5S si è trovato a dover affrontare l’indisponibilità a ricandidarsi a sindaco di Massimo Zambolin. Altri rumor parlano di una crisi di vocazioni che sta colpendo diversi Comuni; non pare ci saranno liste M5S a Marcon, Santa Maria di Sala e Thiene. A cavallo delle scorse festività natalizie non si chiuse la fusione tra M5S e MeeUp Amici di Beppe Grillo Abano Montegrotto da cui poi nacque CambiAbano che non rivendica l’eredità pentastellata: «Certamente condividiamo i valori di trasparenza, onestà, legalità e professionalità, ma siamo un movimento civico che non sposa alcuna bandiera nazionale», afferma Michele Di Bari, candidato sindaco CambiAbano.

logo_gazzettino
11 aprile 2017

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPrintCondividi

Commenta col tuo profilo Facebook