Lavori all’hotel, torna l’incubo profughi (Il Mattino)

michelangelo_gk

(f.fr.)
Tra i residenti di Monteortone torna la paura che arrivino profughi all’hotel Michelangelo. A distanza di un anno dal primo allarme ci sono stati movimenti all’interno della struttura alberghiera dismessa di proprietà della famiglia Rabensteiner. Lavori di manutenzione, ma tanto è bastato a rialzare la tensione. «Una ventina di giorni fa mi erano arrivate segnalazioni da alcuni residenti per la presenza di persone all’interno dell’albergo» spiega il sindaco Moreno Valdisolo, «la proprietà mi ha detto che erano impegnate in opere di pulizia della struttura. Ora non so se questo è un segnale, dato che si è trattato di lavori di ordinaria manutenzione. Di certo al momento non ci sono conferme dal Prefetto, che però non ha alcun obbligo di informare i sindaci sull’arrivo dei migranti. La struttura non è al momento agibile, gli impianti non sono a norma».

main-logo
22 agosto 2016

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPrintCondividi

Commenta col tuo profilo Facebook