Il volontariato piange Daniela (Il Mattino)

A 55 anni muore la moglie di Guido Barison, lavorava in Casa di cura.

daniela_babolin
Foto: Facebook

(g.b.)
Ha combattuto con tutte le sue forze per ben sette anni contro un male inesorabile, ma alla fine ha dovuto arrendersi. Daniela Babolin, storica segretaria della Casa di cura di Abano, dove ha prestato servizio agli ambulatori per quasi 29 anni, si è spenta ieri mattina nel reparto di terapia intensiva della struttura sanitaria aponense. Aveva 55 anni, lascia nel dolore il marito Guido Barison, titolare dell’impresa edile “Monterosso Costruzioni”, e due figli: Stefano di 22 anni e Federico di 17. Daniela, che viveva con la famiglia in via 4 Novembre a Monterosso, in paese era conosciutissima per la sua attività di volontariato nel comitato organizzatore della famosa Sagra dei Bigoli di agosto e della Festa dello Sport. Il suo ruolo nelle due feste paesane, che ogni anno richiamano migliaia di buongustai, era quello di cassiera. Sempre gioviale, anche quando la malattia la faceva soffrire, ha cercato di rendersi utile al prossimo fino all’ultimo. I familiari ieri hanno autorizzato l’espianto e la donazione delle cornee. Il funerale di Daniela Babolin sarà celebrato martedì prossimo alle 15 nel santuario di Monteortone. In mattinata sarà allestita una camera ardente nella chiesa di Monterosso, dove Daniela si era unita in matrimonio nel 1995.

Fonte: Il Mattino (7 dicembre 2014)

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPrintCondividi

Commenta col tuo profilo Facebook