Decreto Abano Città industriale 2 Ottobre 1941

Nel 1941 l’estrazione dell’acqua era conisderata ancora attività industriale; a Piazzola sul Brenta c’era la Breda e a Carmignano di Brenta le concerie.
Ecco il testo trascritto :

Direz.Gen. AmmNe Civile
Div. II Sez. I^
N. 15900.I.54

IL DUCE DEL FASCISMO CAPO DEL GOVERNO MINISTRO DELL’INTERNO
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Veduta la proposta del Prefetto di Padova che i Comuni di Piazzola sul Brenta, Abano Terme e Carmignano di Brenta, la cui popolazione è inferiore ai 25.000 abitanti, siano riconosciuti di notevole importanza industriale, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. I della legge 6 luglio 1939 – XVII, n. 1092, recante provvedimenti contro l’urbanesimo ;

Ritenuta che l’istruttoria disposta ha dimostrato la fondadetta di tale proposta confermando sia la notevole attrezzatura industriale dei comuni suddetti, sia l’entità del flusso immigratorio che vi si verifica e che non può non trovare adeguato collocamento ;

Su conforme avviso espresso dal Ministero delle Corporazioni – Direzione Generale dell’Industria ;

Veduto l’art. I della legge 6 luglio 1939 n. 1092 ;

DECRETA

I Comuni di Piazzola sul Brenta, Abano Terme e Carmignano di Brenta, in provincia di Padova, sono riconosciuti di notevole importanza industriale; ai sensi e per gli effetti di cui all’art. I della Legge 6 luglio 1939-XVII. n.1092 .

Il Prefetto ed i Podestà interessati sono incaricati delle esecuzione del presente decreto, che sarà pubblicato sul Foglio Annunzi Legali della Provincia ed entrerà in vigore 15 giorni dopo la sua pubblicazione.

Roma, addì 2 ottobre 1941 XIX.

pel MINISTERO
F.to Buffarini
per copia conforme
Il Direttore Capo della Divisione
segue firma.

ABANO PIAZZOLA E CARMIGNANO IMPORTANZA INDUSTRIALE

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPrintCondividi

Commenta col tuo profilo Facebook